Torna alla home page  
 
   

LEONARDO CASTELLANI
Nuove donazioni a Faenza
26 novembre 2016 - 26 febbraio 2017

 
Mostra 

LEONARDO CASTELLANI
Nuove donazioni a Faenza
26 Novembre 2016 - 26 febbraio 2017

Pagina iniziale

Introduzione
di Claudio Casadio

La luce nei segni di Castellani
di Pietro Lenzini

Le opere di Castellani al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza
di Claudia Casali

Biografia di Leonardo Castellani

Scarica la pubblicazione in formato pdf (file di 9 Mb)


 

 

 


Leonardo Castellani: musei, mostre personali, mostre collettive, pubblicazioni personali, articoli personali su giornali e periodici, libri illustrati dall'artista, enciclopedie e dizionari, libri e articoli su giornali e periodici

Musei
Urbino, Centro Studi per l’Incisione “Leonardo Castellani”, 140 incisioni, 6 punte secche, 4 acquetinte; Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 104 incisioni, 25 dsegni; Faenza, Biblioteca Comunale, 1 acquarello, 17 incisioni, 70 lastre originali d’incisioni; Faenza, Pinacoteca Comunale, 2 oli su tavola, 3 acquarelli, 2 incisioni e 6 acqueforti; Milano, Raccolta Bertarelli, alcune incisioni; Parigi, Bibliothéque Nationale, 10 incisioni; Londra, The British Museum, 6 incisioni; altre opere si trovano in Gallerie d’Arte Moderna italiane e straniere, fra queste: Roma, Gabinetto Internazionale delle Stampe, Torino, Bologna, Cesena, Lussemburgo, Stoccolma, The New York Public Library.

Mostre personali
1927 Cesena, Mostra personale del pittore Leonardo Castellani (cat.); 1948, Rovigo, Sindacato Artisti del Polesine, Mostra personale dell’acquafortista Leonardo Castellani (cat.); L’Aquila, Grande Albergo, Acqueforti di Leonardo Castellani (cat.); Firenze, Palazzo Strozzi, Leonardo Castellani incisore (cat.); 1952 Milano, Sala Bocca, Mostra personale di acqueforti; 1954 Ancona, Galleria Puccini, Mostra personale di Leonardo Castellani (cat.); 1955 Parma, Amici dell’Arte, Mostra personale; 1959 Maaliskuu, Leonardo Castellani; 1960 Ferrara, Galleria Montanari, Leonardo Castellani (cat.); 1961 Firenze, Società Belle Arti, Incisioni di Castellani (cat.). 1962 Vicenza, Casa del Palladio, Acqueforti di Leonardo Castellani 1948-1961 (cat.); 1964 Urbino, Galleria dell’Aquilone, Acquerelli di Leonardo Castellani; Ascoli Piceno, Galleria Rosati, Mostra dell’incisore Leonardo Castellani (cat.); 1966 Venezia, Galleria dell’Opera Bevilacqua La Masa, Personale di Leonardo Castellani (cat.); Caltanissetta, Galleria del Corso, Leonrdo Castellani (cat.): Faenza, Galleria Molinella, Incisioni di Leonardo Castellani (cat.); Bologna, Galleria Caldarese, Leonardo Castellani; Pesaro, Galleria del Palazzo Comunale, Leonardo Castellani (cat.); 1967 Genova, Giardini Acquasola, Leonardo Castellani (cat.); Ivrea, Centro Culturale Olivetti, Castellani (cat.); 1968 Bologna, Galleria Caldarese, Leonardo Castellani (cat.); 1970 Cesena, Paese Nuovo, Leonardo Castellani (cat.); Fano, Galleria d’Arte Fontana due, Acqueforti di Leonardo Castellani; Torino, l’Arte Antica – Il Gabinetto delle Stampe, Leonardo Castellani; Reggio Emilia, Circolo degli 11, Leonardo Castellani, acquarelli e incisioni (cat.); Bologna, Galleria Caldarese, Leonardo Castellani (cat.); 1971 Ferrara, Galleria del Forziere, Leonardo Castellani, acquarelli e incisioni (cat.); Roma, Galleria Aldina, Leonardo Castellani, opere grafiche dal 1920 al 1970; 1972 Urbino, Galleria d’Arte Raffaello Sanzio, Personale di Leonardo Castellani; 1973 Ferrara, Studio Merli, Leonardo Castellani; Pesaro, Galleria d’Arte del Centro Studio per l’Incisione, Leonardo Castellani (cat.); 1974 Castel S. Pietro (Bologna), Galleria Durer, L’opera grafica di Leonardo Castellani (cat.); 1975 Palermo, Galleria d’Arte al Borgo, Leonardo Castellani (cat.); 1976 Urbino, Aula Magna del Collegio Raffaello, Antologica di Leonardo Castellani (cat.); Reggio Emilia, Saletta Galaverni, Leonardo Castellani, Incisioni, Acquarelli, Olii (cat.); 1977 Palermo, Casa Editrice Sellerio, Leonardo Castellani; Milano, Centro d’Arte Sintesi, Una vita per l’arte, Antologica di Leonardo Castellani (cat.); 1978 Faenza, Palazzo delle Esposizioni, Antologica di Leonardo Castellani (cat.); Lanciano, Centro d’Arte Il Cubo, Leonardo Castellani (cat.); Porto Potenza Picena, Galleria La Margherita, Leonardo Castellani, incisioni e olii dal 1929 al 1975 (cat.); 1979 Pordenone, Galleria San Giorgio, Antologica di Leonardo Castellani (cat.); 1980 Udine, Galleria Segno Grafico, Leonardo Castellani; Brescia, Galleria d’Arte Lo Spazio, Leonardo Castellani; 1982 Verona, Galleria d’Arte Ghelfi, Leonardo Castellani (cat.); Pesaro, Galleria della Pergola, Leonardo Castellani (cat.); Trieste, Galleria Cartesius, Leonardo Castellani (cat.); Riccione, Palazzo del Turismo, Leonardo Castellani; Cesena, Galleria Comunale d’Arte, Leonardo Castellani (cat.); Reggio Emilia, Galleria La Scaletta, Leonardo Castellani; Ravenna, Galleria La Bottega, Leonardo Castellani; 1983 Vicenza, Galleria Due Ruote, Leonardo Castellani (cat.); San Leo, Sale del Forte di San Leo, Una vita per l’arte. Antologica di Leonardo Castellani (cat.); Porto Potenza Picena, Galleria La Margherita, L. Castellani; 1984 Vicenza, Albanese Arte, Leonardo Castellani, incisioni e dipinti; 1985 Bologna, Galleria Forni, Leonardo Castellani e Walter Piacesi (cat.); 1986 Macerata, Accademia di Belle Arti, Omaggio a Leonardo Castellani; Urbino, La Bottega dell’Arcangelo, L’Illimite 2 – scrittura e incisione in Leonardo Castellani (cat.); Andria, Galleria Le Muse, Leonardo Castellani;1990 Brescia, La Bottega delle Stampe, Leonardo Castellani, Incisioni (cat.); Klagenfurt, Galerie im Stradaus, Leonardo Castellani, Graphisches Werk; 1991 Forlì, Banca Popolare di Faenza, Leonardo Castellani. Ceramiche degli anni Venti (cat.); Pisa, Il Bagno di Nerone, Leonardo Castellani, incisioni; 1992 San Benedetto del Tronto, Galleria New Art, Leonardo Castellani, Incisioni dal 1928 al 1983 (cat.); Piacenza, Galleria Spazi Arte, Leonardo Castellani; Pesaro, Galleria Venier, Leonardo Castellani, oli-disegni-acquerelli-grafica (cat.); 1993 Urbino, Palazzo Ducale, La poetica del paesaggio urbinate nelle acqueforti di Leonardo Castellani; Porto San Giorgio, Galleria d’Arte Bei, Leonardo Castellani. Incisioni e disegni; 1995 Faenza, Palazzo del Podestà, Leonardo Castellani, opere (cat.); 1996 Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Leonardo Castellani, opere (cat.); Bagnacavallo, Centro Culturale Polivalente, Leonardo Castellani. Le opere su carta inedite1915-1984; 1997 Repubblica di San Marino, ex Monastero di S. Chiara, Leonardo Castellani, Antologica.

Mostre collettive
1923 Cesena, Ridotto del Teatro, II Mostra Regionale d’Arte; 1925 Roma, Palazzo delle Belle Arti, Terza biennale romana (cat.); 1926 Venezia, XV Esposizione Internazionale della città di Venezia (cat.); 1928 Venezia, XVI Esposizione Internazionale della città di Venezia; 1929 Bologna, Sindacato Nazionale Fascista delle Arti, Mosrra del Bianco e Nero; 1930 Venezia, XVII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte (cat.); 1931 Roma, II. Mostra Nazionale dell’Incisione. Mostra del Bianco e Nero; Bordeaux, Incisori italiani contemporanei; 1933 Wiem, Mostra d’arte italiana; Kosice, Vychodoslovenske Muzeum, Sùcasmà Europskà Grafika VI: Italia; Varsavia, Incisori italiani contemporanei; Torino, Plazzo della Società promotrice delle Belle Arti, XXXIV Esposizione Sociale; 1934 Venezia, XIX Esposizione Biennale Internazionale d’Arte (cat.); Pesaro, Palazzo Granari, II. Mostra provinciale d’arte marchigiana; Munchen, Mostra d’arte grafica italiana;1935 Riga, Maklas Izstade Museja, I. Italiesu Grafiskas; Nuoro, VI mostra; Cesena, Biblioteca Malatestiana, Mostra d’Arte del Sindacato Provinciale Belle Arti; Ancona, Terza mostra interprovinciale d’arte marchigiana; Torino, Amici dell’Arte, XXXV Esposizione Sociale; 1963 Abbazia, XV Mostra d’Incisione Italiana Moderna; Venezia, XX Esposizione Biennale Internazionale d’Arte (cat.); 1937 Firenze, Società Leonardo da Vinci, Mostra di acquafortisti italiani contemporanei; Balcani, Mostra itinerante; Genève, Athènèe, Visages d’Italie. Graveurs italiens contemporains; Recanati, V Mostra d’Arte ; Bucarest, Casa Bràncovenau, Expositia italiana de Alb si Negru (cat.) ; Calcutta, Biennale Veneziana ; Luxenbourg, Biennale veneziana; 1938 Ankara-Istambul, Visages d’Italie. Exposition italienne de la Gravure ; Ancona, Mostra sindacale; Cesena, Biblioteca Malatestiana, Mostra d’Arte del Sindacato Provinciale Belle Arti; Zurich, 23° Biennale Veneziana; Milano, Società per le Belle Arti, Mostra Sociale d’Autunno; 1939 Roma, XX Mostra della Galleria di Roma con un gruppo di Pittori, Scultori e Acquafortisti; Kaunas (Lituania), Settimana Italiana a Kaunas; Grabados, Exposiciòn italiana de Grabados (Mostra Itinerante in Venezuela e Messico, cat.); Zara, Mostra adriatica d’arte; Forlì, Biennale romagnola; 1940 Roma, Galleria di Roma, XXXVIII Mostra con incisioni di CXVII artisti italiani moderni (cat.); 197 Senigallia, MostraAamici dell’Arte; Recanati, Mostra d’Arte; 1948 Venezia, XXIV Mostra Biennale di Venezia (cat.); Milano, Palazzo della Permanente, Mostra; 1940 Reggio Emilia, II. Mostra Nazionale del Disegno e dell’Incisione Moderna; Milano, Premio di Pittura “Umanità”; Ascoli Piceno, Camera di Commercio, IV Mostra d’Arte Marchigiana; 1950 Jesi, VI Mostra Vallesina; 1951 Bruxelles, Galérie Georges Giroux, Art graphique italien contemporain; Rovigo, Circolo Gino Piva, I fiori nell’arte. Mostra di pittura, scultura, bianconero, ceramica; Forlì, I. Biennale Romagnola d’Arte Contemporanea; Reggio Emilia, Biennale ’51. III. Mostra Nazionale del Disegno e della Incisione Moderna; Faenza, XIV Settimana Faentina, Scuola di Disegno e Plastica, Mostra dei pittori faentini; Sassari, II. Mostra di Incision iIitaliane a cura della Calcografia Nazionale; Bologna, Palazzo del Podestà, Mostra nazionale della pittura e della scultura futuriste; 1952 Venezia, XXVI Biennale di Venezia (cat.); Anvers, Société Royale de Zoologie d’Anvers, L’animal dans l’art graphique contemporain; Sassoferrato, Premio Salvi; Faenza, Mostra Amici dell’Arte; Sassari, III Mostra di incisioni italiane; 1953 Lisboa, Palàcio Foz, Mostra del disegno e dell’incisione in Italia dal futurismo ad oggi; Tel Aviv, Mostra; Imola, II. Biennale Romagnola; Monza, Villa Reale, II. Mostra Nazionale di Pittura “Premio Città di Monza”; Venezia, Mostra Premio Burano; Sassoferrato, Premio Salvi; Terni, Camera di Commercio, Palazzo delle Esposizioni, IV Premio Terni; 1954 Venezia, XXVII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte (cat.); Milano, Casa d’Artisti, Opere di pittori di Romagna; Forlì, Mostra Amici dell’Arte; Torino, Promotrice, Mostra; Boston, Public Library, Contemporary Italian Prints (mostra itinerante in 15 città degli Usa, poi passata a Gratz); 1955 Roma, Palazzo delle Esposizioni, Mostra Internazionale di Arte Contemporanea;Toulose, Musée Paul Dupuy, La gravure contemporaine en Italie; Venezia, Opera Bevilacqua La Masa, Sala Napoleonica, Mostra dell’incisione italiana contemporanea (cat.); Bologna, La Loggia, Mostra di incisione contemporanea; S. Benedetto del Tronto, Palazzo Scolastico, I. Mostra Nazionale D’arte Contemporanea di pittura e bianco e nero; Torino, Permanente; Stockholm, Nationalmuseum, ItalienskGrafik av Idag; 1956 Venezia, XXVIII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte (cat.); Sassari, V Mostra di Incisioni Italiane; San Paolo, Museu de Arte Moderna de Sao Paulo, A bravura contemporanea na Italia; Lima, El grabado contemporaneo en Italia; Forlì, Plazzo delle Esposizioni, III Mostra Biennale Nazionale del Disegno e dell’Incisione Contemporanea; 1957 Venezia, Opera Bevilacqua La Masa, Sala Napoleonica, 2. Biennale dell’Incisione Italiana Contemporanea (cat.); Torino, Promotrice; Milano, Palazzo della Permanente; Gallarate, Premio Gallarate; Pescara, La Tavoletta; S. Benedetto del Tronto; Rimini, Morgan’s paint; Atene, La incisione contemporanea in Italia; 1958 Torino, Promotrice; Sassari, Padiglione dell’Artigianato, VI Mostra di incisioni italiane; Carrara, 2. Premio Carrara. Biennale Internazionale di Scultura; Venezia, 3. Biennale dell’Incisione Contemporanea; S. Benedetto del Tronto; Rimini, Morgan’s Paint; Avezzano; La Spezia, Roma, Galleria Appunto; Roma, Palazzo delle Esposizioni, Quadriennale; Varsavia, Wloska Grafika uspolczesna (cat.); Milano, Palazzo della Permanente; 1960 Oriente, Incisori Italiani (mostra itinerante in Cina, Giappone, India e Thailandia); 1961 Siena, Pinacoteca Nazionale, Mostra di grafica italiana contemporanea; 1962 Lignano, Galleria S. Giorgio, Premio Lignano 1962; Roma, Gabinetto Nazionale delle Stampe, L’arte grafica nei saggi dell’Istituto Statale per la Decorazione e la Illustrazione del Libro di Urbino; Sassoferrato, Palazzo Oliva, XXIII Premio “G.B. Salvi” e “Piccola Europa” (cat.); Borgosesia, La Libra, Mostra degli incisori di Urbino (cat.); 1965 Fabriano, Lions Club, I. Premio Nazionale dell’Incisione “Il Torchio d’Oro” (cat.); Venezia, Opera Bevilacqua La Masa, VI Biennale romagnola d’arte contemporanea; Forlì, Palazzo delle Esposizioni, VII Biennale romagnola d’arte contemporanea; Prato, Palazzo Pretorio, Premio Nazionale d’Arte “Ardengo Soffici”; 1966 Portogruaro, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Incisori di Urbino; Graz, Landesmuseum Johanneum, Incisori di Urbino (cat.); Cittadella, Motel Palace, I. Biennale dell’incisione italiana; 1967 Treviglio, Casa dell’Agricoltore, Mostra dell’incisione d’arte dal Seicento a oggi; 1968 Terni, Camera di Commercio, Mostra d’arte contemporanea; Vignola, Castello Medioevale, Mostra internazionale di grafica contemporanea; Pescia, 2. Biennale internazionale dell’incisione. Il fiore nella grafica contemporanea (cat.); Genova, Il Vicolo, Il fiore nelle incisioni di 50 artisti contemporanei; 1969 Venezia, Galleria Bevilacqua La Masa, Incisori urbinati (cat.); St. Gallen, Industrie - und Gewerbemuseum, Meister der Grafik der Kunstakademie von Urbino (cat.); 1971 Genova, Circolo Italsider, 40 opere grafiche; Johannesburg, Gallery 101 Hyde Park, Italian contemporary graphics; Reggio Emilia, Rotary Club, La mostra dell’acquerello italiano contemporaneo; 1972 Faenza, Palazzo delle Esposizioni, 3. Biennale di arte grafica italiana contemporanea (cat.); Padova, Galleria 1+1, L’incisione in Italia oggi; Citanova Marche, Palazzo delle Esposizioni, Triennale dell’Adriatico. Mostra del Disegno; Este, Sala della Magnifica Comunità, Incisori di Urbino (cat.); Reggio Emilia, Circolo degli 11, Prima Rassegna Nazionale del Quadro di Piccolo Formato; 1974 Sassoferrato, Palazzo Oliva, XXIV Rassegna “G.B: Salvi” e “Piccola Europa”; 1976 Mulhouse, Bibliothéque Municipale, Deuxiéme Biennale européenne de la gravure de Mulhouse (cat.); 1978 Reggio Emilia, Teatro Municipale, L’acquerello in Italia oggi; Ancona, Pinacoteca Comunale, Palazzo Bosdari, Mostra di grafica di artisti marchegiani (cat.); Koln, Italienischen Kulturinstitut, Eine “Schule von Urbino”; 1979 Roma, Libreria Editrice Vaticana, “La Saletta”, Opere esposte sino al 31 marzo 1979; Milano, Palazzo Reale, Omaggio dell’arte italiana al dolore innocente; Padova, Galleria d’Arte Stevens, Incisori marchigiani (cat.); 1980 Pesaro, Palazzo del Seminario, Arte e immagine tra Ottocento e Novecento. Pesaro e provincia (cat.); Ancona, Palazzo Bosdari, Pompei e il recupero del classico (cat.); Udine, Sala Ajace, Mostra itinerante di grafica d’autore; Norcia, Museo della Castellina, VI Nazionale di grafica di maestri contemporanei; Lignano Pineta, Sala Thermae, Mostra itinerante di grafica d’autore; Trieste, Mostra itinerante di grafica d’autore; Milano, Permanente, Quarta Triennale dell’Incisione; 1981 Firenze, Fortezza da Basso, Mostra del Libro d’Artista; Passariano, Galleria d’Arte Falaschi, I maestri dell’incisione. La Scuola di Urbino; Cellatica, Biblioteca Civica, Il linguaggio dell’incisione (mostra itinerante a Trieste, Wien, Innsbruck, Urbino (cat.); Sorrento, Circolo dei Forestieri, Opera su carta (cat.); Reggio Emilia, Galleria La Scaletta; Capo di Ponte, Il linguaggio dell’incisione; 1982 Reggio Emilia, Galleria La Scaletta, L’acquaforte; Roma, Galleria Il Disegno, L’acquaforte; Milano, Galleria Il Milione, L’acquaforte; 1983 Cittadella, Motel Palace, Quarta Biennale dell’Incisione Italiana; Bologna, Galleria Studio Cinque; 1984 Trieste, Galleria d’Arte Cartesius, Cinque maestri dell’acquaforte; Norcia, Una mostra, un restauro; 1985 Reggio Emilia, Saletta Galaverni, Mostra collettiva di pittori e scultori contemporanei; 1986 Rimini, Sala delle Colonne, Il Futurismo in Romagna (cat.); 1987 Pennabilli, Palazzo Comunale, VIII Convegno della Ceramica. 4. Rassegna Nazionale; Reggio Emilia, Teatro Municipale, Sala del Ridotto, I Prandi: librai, editori, mercanti d’arte; Brescia, Galleria Il Segno Contemporaneo, Paesaggio come metafora (cat.); 1988 Cesena, Galleria Comunale d’Arte, Ceramica a Cesena. Fortunato Teodorani, Leonardo Castellani, Giannetto Malmerendi, Mario Morigi (cat.); Cesenatico, Galleria Comunale d’Arte “Leonardo da Vinci”, Arte e stampa; Klagenfurt, Galerie im Stadhaus, Moderne Italinische Druckgraphik; Graz, Kulturhaus, Moderne Italienische Druckgraphik; Paris, Bibliothéque Nazionale, Estampes ed “livres d’artistes” du Xxe siécle: Enrichissement di Cabinet des Estampes 1978-1986 (cat.); 1989 Pistoia, Sala Napoleonica dell’ex Convento dei Carmelitani, 500 libretti di Mal’aria pubblicati da Arrigo Bugiani, Mostra antologica 1960-1989; Pesaro, Istituto Statale d’Arte “F. Mengaroni”, Incisori italiani contemporanei; Poggibonsi, Casa di Chesino, Incidendo. Ricognizione sull’incisione contemporanea; Bucarest, Museo Nazionale d’Arte, La Scuola del Libro di Urbino; 1990 Helsinki, Museo delle Arti Applicate, La scuola del Libro di Urbino (cat.); Pesaro, Galleria della Pergola, Pesaro tra provincia e mondo1945-80; 1991 Pedaso, Palazzo delle Scuole Elementari, Incisori del XX secolo nelle Marche (cat.); 1992 Torino, Galleria Tuttagrafica, “Le Tecniche II” Acquaforte; San Benedetto del Tronto, Galleria New Art, L’incisione italiana del XX secolo (cat.); Rovereto, Istituto d’Arte “F. Depero”, Incisione marchigiana del ‘900; Jesi, Palazzo dei Convegni, La grafica d’arte nelle Marche. Maesti e stamperie (cat.); Pistoia, Palazzo Comunale, Febbre libraria tra progetto e diletto; New York, Museum of Modern Art, The Artist and the book in twentieth-century Italy; 1993 Milano, Palazzo Dugnani, L’incisione in Italia nel XX secolo; Urbino, Bottega G. Santi, Edizioni di artista pubblicate dal 1968 al 1993; S. Elpidio a Mare, Istituto Tarantelli, L’incisione nelle Marche. Calcografia-Xilografia (cat.).

Pubblicazioni personali
2 Quaderni, Forlì 1920; Pagine senza cornice, con ventisei acqueforti originali nel testo, Urbino 1946; Quaderni di un calcografo, con una acquaforte e dieci riproduzioni di disegni, Caltanissetta 1955; “Valbona”, Rivista trimestrale d’arte e di letteratura (1957-1961), venti fascicoli con acqueforti originali; Vivere nel tuo paese, con tre acqueforti, Vicenza 1964; La collina di Epsom, con riproduzioni di quattro puntesecche e dodici disegni, Urbino 1964; Impossibili brevi, con sei acqueforti, Vicenza 1968; Cronachette d’amore in versi, con sei acqueforti, Vicenza 1968; Giornate lunghe in Sardegna, con cinque acqueforti originali, Pesaro-Milano 1969; 13 canzonette, con tredici tavole di Alberto Manfredi, Firenze 1971; Incontri paesi, con cinque litografie a colori, Pesaro-Milano 1971; Amicizie, uno scritto, tre litografie e una acquaforte di L:C., Fano 1971; La Duchessa, con sei acqueforti, Vicenza 1973; Invito in Sicilia, con cinque acqueforti, Pesaro-Milano 1973; Carte sotto stampa, con nove frammenti d’acqueforti, Reggio Emilia 1974; Opera grafica (1928-1973), con 385 illustrazioni, Vicenza 1974; Parole e oggetti, con cinque nature morte in acquaforte, Bologna 1974 (poi reimpresso per “Il nuovo Leopardi”, n. 6, 1982); Donne donne così sia, con una premessa di Carlo Bo, dieci disegni d’autore, un’acquaforte di Arnoldo Ciarrocchi e una di Alberto Manfredi, Reggio Emilia 1979; Passeggiate di stagione, con cinque prose e cinque acqueforti in acquatinta, Vicenza 1980; Quaderno di Pesaro, scritti brevi e cinque acqueforti di L:C., Pesaro 1982; Cinque conchiglie per esempio, con testo letterario e dieci acquefortidi L. C., in “Il nuovo Leopardi”, Grafica 2, 1983; Valbona 1957-1961, venti fascicoli reprint a cura dell’Università degli Studi di Urbino, 1984; Ampliamenti all’opera grafica (a973-1984), Vicenza 1986; Tre prose, Urbino 1990; La gloriosa mirabile natura, dieci poesie inedite e sette acqueforti, Pesaro 1991.

Articoli personali su giornali e periodici
Scappellotto a uno pseudo-precoce, in “Dinamo” , I, n. 2, marzo 1919; L’uomo che passa, in “Humanitas”, aprile-maggio 1919; Dichiarazione sentimentale, in “Roma futuristica”, III, n. 70, 15 febbraio 1920; Acquazzone, in “L’italiano”, III, n. 1-2, 15 febbraio 1928; Le trombe marine e I canali di Venezia, in “L’italiano”, IV, n. 17-18, 15 dicembre 1929; Lettera da Urbino, in “Fiera letteraria”, I, n. 13, 4 luglio 1946; Dichiarazione, in Leonardo Castellani incisore, Catalogo della Mostra personale alla Galleria La Strozzina, Firenze, Palazzo Strozzi, 1951; Un disegno di Cardarelli, in “La Fiera letteraria”, 24 febbraio 1952; E la luna s’alzò, in “Periferia”, 15 novembre 1952; Dai “Quaderni di un calcografo”, in “L’approdo”, n. 4, ottobre-dicembre 1952; Quaderni di un calcografo, in “Il Popolo”, 27 giugno 1953, Quaderni di un calcografo, in “Il Popolo”, 10 settembre 1953; Le conchiglie e gli insetti, in “La Nazione italiana”, 17 ottobre 1953; Un calcografo, in “Alfabeto”, IX, n. 19-20, 15-31 ottobre 1953; Quaderni di un calcografo, in “Il Popolo”, 18 novembre 1953; Il paesaggio di San Sepolcro come Piero della Francesca lo vide, in “La Nazione italiana”, 12 dicembre 1953; Zinco e rame nelle incisioni, in “La Nazione italiana”, 7 gennaio 1954; Viaggio a settembre, in “Il Popolo”, 19 gennaio 1954; Anemoni, in “Alfabeto”, X, n. 1-2, 15-31 gennaio 1954; Quaderni di un calcografo, in “Il Popolo”, 9 giugno 1954; Viaggio di mezza estate, in “La Voce repubblicana”, 21 luglio 1954; Viaggio di mezza estate, in “La Voce repubblicana, 3 agosto 1954; Disegnate fiori vecchi. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VII, n.1, 4 gennaio 1955; Giornate brevi. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VII, n. 8, 22 febbraio 1955; Cappelli di cardinali. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VII, n.21, 24 maggio 1955; Il fico di Mantenga. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VII, n. 27, 25 luglio 1955; Il partigiano al Museo. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VII, n. 40, 4 ottobre 1955; Orlando a Cesena. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VIII, n. 47, 22 novembre 1955; Ezra Pound recitante. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VIII, n. 1, 3 gennaio 1956; Insetti di lusso. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VIII, n. 9, 28 febbraio 1956; Un macchiaiolo in piedi. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VIII, n. 18, 1 maggio 1956; La lezione. Dal taccuino di un calcografo, in “Il Mondo”, VIII, n. 41, 8 ottobre 1956; Motivi di ogni giorno, in “Valbona”, I, n. 1, maggio 1957; Paesaggi marchigiani, in “Valbona”, I, n. 2, luglio 1957; Serra a Cesena, in “Il Resto del Carlino”, 21 ottobre 1957; L’antico e il neutro, in “Valbona”, I, n. 4, dicembre 1957; Impossibile breve e Lettere aperte, in “Valbona”, I, n. 4, dicembre 1957; Studio di scultore, in “Il Resto del Carlino”, 19 febbraio 1958; Collezionista di provincia e Impossibile breve, in “Valbona”, II, n. 1, marzo 1958; Il vecchio torrente, in “Il Resto del Carlino”, 5 maggio 1958; Giornata alla “bassa”, in “Valbona”, II, n. 2, giugno 1958; Vecchie fotografie, in “Il Resto del Carlino”, 25 luglio 1958; Un certo pittore, in “Il raccoglitore della Gazzetta di Parma”, VIII, n. 174, 7 agosto 1958; Ogni giorno non muta, in “Valbona”, II, n. 3, settembre 1958; La bottega di Ceramica, in “Il Resto del Carlino”, 22 settembre 1958; Curiosità minime, in “Valbona”, II, n. 4, dicembre 1958; Una città sul fiume, in “Il Resto del Carlino”, 15 dicembre 1958; Dilettante al museo, in “Valbona”, III, n. 1, marzo 1959; Amici ad Arcevia, in “Il Resto del Carlino”, 23 marzo 1959; Il pesce rinsecchito, in “Valbona”, III, n. 2, giugno 1959; L’organista gobbo, in “Il Resto del Carlino”, 10 agosto 1959; Il mazzetto, in “Valbona”, III, n. 3, settembre 1959; Lavoro arretrato, in “Valbona”, III, n. 4, dicembre 1959; Furista in provincia, in “Il Mondo”, XII, n. 5, 2 febbraio 1960; Impudico ramarro, in “Valbona”, IV, n.1, marzo 1960; Incontri di buona stagione, in “Valbona”, IV, n. 2, giugno 1960; Motivi dispari, in “Valbona”, IV, n. 3, settembre 1960; Taccuini aperti, in “Valbona”, IV, n. 4, dicembre 1960; Taccuini aperti, in “Valbona”, V, n. 1, marzo 1961; Il soffitto di Rubens. Aria di Londra, in “Il Mondo”, XIII, n. 10, 7 marzo 1961; Taccuini aperti, in “Valbona”, V, n. 2, giugno 1961; Taccuini aperti, in “Valbona”, V, n. 3, settembre 1961; Taccuini aperti e Per gli amici di “Valbona”, in “Valbona”, V, n. 4, dicembre 1961; Testo per 5 nature morte in puntasecca, Urbino 1963; Catalogo, Mostra antologica, Galleria della Pergola, Pesaro 1966; Soggiorno in Sardegna, in “Carlino Sera”, 2 maggio 1966; Presentazione, catalogo della Mostra personale, Centro Culturale Olivetti, Ivrea 1967; Breve dichiarazione, in “Il Bisonte”, Litografie e incisioni originali, Firenze 1968; Cronachette d’amore, in “Carlino Sera”, 30 dicembre 1968; Necessario curriculum, in Catalogo della Mostra personale alla Galleria Paese Nuovo di Cesena, 1970; Dialogo di un pomeriggio urbinate, in Leonardo Castellani, Opere grafiche dal 1929 al 1970, Roma 1971; Impossibili brevi, in “Il Caffè”, XVIII, n. 5-6, 1971; Dell’acquerello, in Catalogo della I. Mostra dell’acquerello italiano contemporaneo, Reggio Emilia 1971; Dell’incisione, introduzione al Catalogo delle incisioni originali italiane e straniere dell’800 e moderne, Reggio Emilia 1971; Dialogo di un pomeriggio urbinate con Rosario Assunto, in “Notizie da Palazzo Albani”, I, n.1-2-3, 1972; Dialogo di un pomeriggio urbinate con Leonardo Castellani, in “Notizie da Palazzo Albani”, II, n.1, 1973; Brani dai Quaderni di un calcografo, in Catalogo della Mostra alla Galleria d’Arte del Centro di Studi per l’Incisione, Pesaro 1973; Facili epigrammi, testi e disegni, in “Il Caffè”, XX, n. 11, 1974; Brani da La collina di Epsom, in Parigi o caro, Reggio Emilia 1975; Queste “vecchie” carte, in “Notizie da Palazzo Albani”, VI, n. 1, 1977; In memoria di Alfredo Mezio, in “Notizie da Palazzo Albani”, VII, n. 1, 1978; Presentazione, in catalogo della Mostra personale, Faenza 1978; Lettera a Carlo Antognini del 29 marzo 1972, in GIANCARLO GALEAZZI, Come voli di rondini, Ancona 1980; Prosa in Fano il mare e le colline, Fano 1981;Testimonianza, in Leonardo Castellani, Pesaro 1982; La vita a Cesena,Le abitudini di Serra, La bottega di Ceramica, Un lavoro lungo, Come un ciclo, in Leonardo Castellani, catalogo della Mostra personale, Cesena 1982; Pagine inedite, in “Notizie da Palazzo Albani”, XIV, n. 2, 1985; A Venezia con Cardarelli, in “Il Mese”, agosto 1985; Dai Dialoghi di un pomeriggio urbinate con Rosario Assunto, L’Illimite 2, scrittura e incisione, in Leonardo Castellani, Urbino 1986; “Il Parlare a sé stessi” e due amene vedute, in “I libretti di Mal’aria”, Pisa 1986; Lettere da Urbino, in Catalogo della Settima Mostra Nazionale dell’Artigianato Artistico, Urbino 1987; Canzonette, in Leonardo Castellani incisore, Brescia 1990; Poesie, in C. MANFRINI (a cura di), Tra spazio e tempo, Ancona 1990; Futurista in provincia, in G.C. BOJANI (a cura di), Leonardo Castellani. Ceramiche degli anni Venti, Faenza 1991; Scheda biografica, in Leonardo Castellani, incisioni dal 1928 al 1983, S. Benedetto del Tronto 1992; Unico visitatore, in Leonardo Castellani, Pesaro 1992; Dell’incisione, in Le prefazioni al catalogo Prandi, Reggio Emilia 1992.

Libri illustrati dall’artista
B. MUSSOLINI, Vita di Arnaldo, Urbino 1934; P. DE BENEDETTI, 55 gatti e qualche uccello, Urbino 1963; D. VALERI, Fantasie veneziane, Vicenza 1967; G CALOGERO, Esercizi di poesia, Pesaro 1969; D. VALERI, Petit testament, Verona 1970; V. VOLPINI (a cura di), L’itinerario Metaurense di Michel de Montagne, Urbino 1970; P. BIANCHETTI, Sei lettere d’amore, Reggio Emilia 1973; G. RAIMONDI, Paesaggi con figure, Pesaro 1975; C. BO, Aspettando il vento, Ancona 1976; L. SINIGALLI, 12 paragrafi, Pesaro 1976; R. PIRAINO, Il carrubo, Palermo 1977; Poesie d’amore, Reggio Emilia 1977; Colli di Urbino, Milano 1979; V. VOLPINI, Leonardo Castellani, Urbino 1981, V. VOLPINI, Fano, il mare e le colline, Fano 1981; I. MANCINI, La teologia nell’università italiana, Urbino 1981.

Enciclopedie e dizionari
A.M. COMANDUCCI, I pittori italiani dell’Ottocento, Milano 1934; A.M. COMANDUCCI, Dizionario illustrato dei pittori e incisori italiani moderni, Milano 1945; E. PADOVANO, Dizionario degli artisti contemporanei, Milano 1951; H. VOLLMER, Kunslerlexicon, I, 1953; L. SERVOLINI, Dizionario illustrato degli incisori italiani moderni e contemporanei, Milano 1955; A.M. COMANDUCCI, Dizionario illustrato dei pittori, disegnatori e incisori italiani moderni e contemporanei, Milano 1962; G. MANDEL (a cura di), Annuario della pittura italiana, Milano 1964; Le Muse, vol. III, Novara 1965; ANDREINI, 1971; P. BELLINI (a cura di), Catalogo della grafica in Italia, XV, Milano 1985; A. DRAGONE, in Catalogo della grafica in Italia, XVI, Milano 1986; A.M. COMANDUCCI, I pittori italiani dell’Ottocento, Milano 1991.

Libri e articoli su giornali e periodici
A.F., Note d’arte. L’esposizione libera, in “L’Epoca”, 21 maggio 1919; G. VIO, Ceramiche romagnole, in “La Pié”, IV, m. 2, febbraio 1923; La mostra degli “Amici dell’Arte” a Cesena, in “Il Resto del Carlino della Sera”, 27 giugno 1923; Mostra d’Arte, in “L’Italia del Popolo”, 30 giugno 1923; A. POZZI, La II mostra regionale d’arte a Cesena, in “L’Avvenire d’Italia”, 30 agosto 1923; M. TORTORA, Ceramiche e ceramisti in Romagna, in “L’Idea Nazionale”, 8 marzo 1924; U. NEBBIA, Emiliani e romagnoli alla VX Biennale, in “Il Resto del Carlino”, 25 giugno 1926; C. MORRO, Leonardo Castellani, in “La Revue Moderne”, XXVI, n. 19, 15 ottobre 1926; G.G., Il pittore Leonardo Castellani, in “Corriere Padano”, 19 maggio 1927; M.T. DAZZI, La mostra del pittore Castellani, in “Il Popolo di Romagna”, maggio 1927; F. CARNEVALI, Note alla prima Mostra Sindacale, in “Rassegna Marchigiana”, X, nn. 6-7-8, 1932; C.A. PETRUCCI, Dsesny stav italskey grafici, Kosice 1933; Coltivazione della bellezza, in “L’Eroica”, XXVI, nn. 215-216, luglio-agosto 1936; C. RATTA, Congedo, Bologna 1937; E.C, Artisti marchigiani. Il pittore Leonardo Castellani, in “Il Popolo”, 4 novembre 1937; C.A. PETRUCCI, Visages d’Italie, Ankara-Istambul 1938; F. GIACOMELLI, L’arte a Cesena, in “Il Resto del Carlino”, 10 settembre 1938; Un gioiello tipografico, in “La Voce dei campi, dei mercati e delle officine”, 24 dicembre 1946; Mostra di pittura, in “Voce nuova, 3 gennaio 1948; P. CASELLATO, Le acqueforti di Castellani, in “Il Gazzettino del lunedì”, 5 gennaio 1948; P. FRANCESCHETTI, A Rovigo, in “L’Araldo dell’Arte”, 25 gennaio 1948; G. POLI, Mostra d’Arte Pura, in “Il Nuovo Piceno”, 9 settembre 1949; A. SOFFICI, Due artisti incisori, in “Le Carte Parlanti”, settembre 1950; V. VOLPINI, Libro unico, in “Voce Adriatica”, 19 ottobre 1950; V. VOLPINI, Scoperta di un libro, in “L’Avvenire d’Italia”, 10 gennaio 1951; Incisioni di Castellani alla Calcografia Nazionale, in “Il Giornale d’Italia”, 16 febbraio 1951; A. MEZIO, L’ultimo moicano, in “Il Mondo”, III, n. 9, 3 marzo 1951; L. MORETTI, Leonardo Castellani, in “La Via”, III, m. 9, 3 marzo 1951; V. VOLPINI, Un’incisione fuori dall’equivoco, in “La Fiera Letteraria”, VI, n. 9, 4 marzo 1951; A.B., Incisioni di Leonardo Castellani esposte alla Calcografia nazionalein “Giornale dell’Emilia”, 7 marzo 1951; A.B., Le acqueforti di Leonardo Castellani, in “Voce Adriatica”, 10 marzo 1951; L. DANIA, Taccuino delle arti, in “Voce Adriatica”, 13 marzo 1951; R.B., La Biennale d’arte romagnola, in “Giornale dell’Emilia”, 10 giugno 1951; A. PARRONCHI, Mostra d’arte a Firenze, in “La Nazione italiana”, 3 gennaio 1952; C. VOLPE, Paolucci e Romiti alla “Strozzina”, in “Il Nuovo Corriere”, 5 gennaio 1952; S.G., Castellani, in “Il Mattino dell’Italia centrale”, 10 gennaio 1952; B. BECCA, Mostre cicliche e “strato geologico”in “Giornale dell’Emilia”, 9 luglio 1952; V. SBAFFI, Leonardo Castellani, incisore, in “Periferia”, gennaio 1953; C. SAVONUZZI, Artisti anziani e giovani alla II Biennale romagnola, in “Giornale dell’Emilia”, 21 luglio 1953; A. PARINI, Il Biennale di Arte romagnola alla scuola “F. Alberghetti di Imola, in “La Giustizia”, 1 agosto 1953; C. MILLET, L’art à l’étranger, in “La Revue moderne”, 1 janvier 1954; T. RONCHI, Leonardo Castellani, in “Il popolano”, 16 gennaio 1954; V. VOLPINI, Aspettano sempre di potersene andare, in “Il Caffè”, I, n. 1, marzo 1954; M. AZZOLINI, Presentazione, in Opere di pittori in Romagna (cat.), Milano 1954; Leonardo Castellani, in “L’Adige”, 30 ottobre 1955; A.G.Q., Cose d’arte, in “Gazzetta di Parma”, 27 dicembre 1955; Leonardo Castellani alla Galleria del Teatro, in “Eco del lavoro”, 30 dicembre 1955; C.M. TABOGA, Leonardo Castellani alla Biennale veneziana, in “Gazzetta del Veneto”, 6 ottobre 1956; Mostra delle incisioni di Leonardo Castellani, in “L’Avvenire d’Italia”, 1 novembre 1956; G. PECCI, Leonardo Castellani calcografo esemplare, in “La Piè”, n. 3-4, marzo-aprile 1957; C.A. PETRUCCI, Incisione, in Enciclopedia Universale dell’Arte, Venezia-Roma 1958; L. CARLUCCIO, Il “Bianco e nero” alla Promotrice, in “Gazzetta del Popolo”, 24 maggio 1958; P. CESARINI, Rivista segreta, in “Gazzetta del Popolo”, 7 febbraio 1960; La “personale” di Leonardo Castellan, in “Il Resto del Carlino”, 15 aprile 1960; C. MUNARI, “Valbona”: tiratura ottanta copie, in “La Giustizia”, 29 agosto 1960; V. VOLPINI, Leonardo Castellani, in “Prospettive marchigiane”, III, novembre-dicembre 1961; M. VALSECCHI, Rinasce l’arte di Bodoni, in “Tempo”, n. 2, 11 gennaio 1964; C.L. RAGGHIANTI, Galleria Grafica Contemporanea, in “Critica d’arte”, XI, n. 65-66, 1964; V. VOLPINI, Due libri della provincia, in “L’Avvenire d’Italia”, 3 febbraio 1965; V. VOLPINI, Provincia amata di Leonardo Castellani, in “Il Popolo”, 27 febbraio 1965; L. LAMBERTINI, Incisori di Urbino, in “Le Arti”, XVI, n. 1, gennaio 1966; G. RAIMONDI, Vivere nel tuo paese, in “Il Resto del Carlino”, 2 febbraio 1966; F. SOLMI, Castellani, in “L’Unità”, 28 maggio 1966; G. RUGGERI, Castellani, in “Il Resto del Carlino”, 2 giugno 1966; Leonardo Castellani espone al Voltone della Molinella, in “L’Avvenire d’Italia”, 25 ottobre 1966; Mostra delle incisioni di Leonardo Castellani, in “L’Avvenire d’Italia”, 1 novembre 1966; Aperta la mostra di Leonardo Castellani, in “La Voce di Romagna”, 5 novembre 1966; Incisioni di Leonardo Castellani, in “Il Resto del Carlino”, 3 genaio 1967; Le acqueforti di Leonardo Castellani, in “L’Unità”, 4 gennaio 1967; I.B., Mostre d’arte, in “Il secolo XIX”, 30 settembre 1967; A.M. SECONDINO, Leonardo Castellani all’Acquasola, in “Gazzetta del Lunedì”, 2 ottobre 1967; G.B. FRANGINI, Gallerie d’arte, in “Equilibrio”, VI, n. 10, ottobre 1967; EN. SI, Leonardo Castellani, in “Gazzetta di Reggio”, 31 gennaio 1968; M. VALSECCHI, Le sirene in città in 110 esemplari, in “Il Giorno”, 23 marzo 1968; G. RUGGERI, Mostre d’arte, in “Il Resto del Carlino”, 24 aprile 1968; G. NOGARA, Cronachette di Castellani lungo il filo della memoria, in “Messaggero Veneto”, 2 febbraio 1969; L. SINIGALLI, L’invidia del poeta per l’opera dell’incisore, in “Il Tempo”, 8 febbraio 1969; M. VALSECCHI, Un poeta incisore, in “Il Giorno”, 22 febbraio 1969, M. TORTORA, Il fuoco nelle fornaci dei ceramisti non si è mai spento dal 1142, in “L’Osservatore Romano”, 22 giugno 1969; V. VOLPINI, Cronachette d’amore con qualche scherzo, in “Avvenire”, 16 dicembre 1969; G. RUGGERI, LA Sardegna di Castellani, in “Il Resto del Carlino”, 24 marzo 1970; Mostra di Leonardo Castellani, in “Il Pensiero Romagnolo”, LXXVI, n. 14, 18 aprile 1970; M. BERNARDI, Belle acqueforti del romagnolo Leonardo Castellani, in “La Stampa”, 19 aprile 1970; M. VALSECCHI, Ha tradotto i paesaggi di Leopardi, in “Il Giorno”, 16 maggio 1970; L. LAMBERTINI, Il “poeta della luce” ha dedicato alla Sardegna il diario incantato delle sue lunghe giornate, in “L’Unione Sarda”, 2 agosto 1970; Acquerelli e incisioni di Leonardo Castellani, in “Gazzetta di Reggio”, 24 settembre 1970; G. RUGGERI, Mostre d’arte: Leonardo Castellani, in “Il Resto del Carlino”, 15 novembre 1970; C. ANTOGNINI, Scrittori marchigiani del ‘900, Ancona 1971; E. DI MARTINO, La scuola di incisione di Urbino, in “L’incisione”, I, n. 2, 1971; M. VALSECCHI, Le incisioni di Castellani, in “Il Giorno”, 23 ottobre 1971; ISTITUTO DI CULTURA, in “Newsletter”, n. 33, New York 1971; R. ASSUNTO, Dialogo di un pomeriggio urbinate con Leonardo Castellani, “Notizie da Palazzo Albani”, I, n. 4, 1972; PIENNE, Alla “Raffaello” espone Castellani, in “Il Resto del Carlino”, 24 marzo 1972; NICO, Leonardo Castellani romagnolo di Urbino, in “Il Resto del Carlino”, 3 marzo 1973; V. VOLPINI, Paesi letterari e altro, Verona 1973; G. NOGARA, Un’ironica raffinatezza, in “Messaggero Veneto”, 5 agosto 1973; L. SINIGALLI, Lode di Leonardo Castellani, in “Il Lombardo”, I, n. 12, 11 agosto 1973; C. ANTOGNINI, La “duchessa” di Castellani, in “La Fiera Letteraria”, n. 49, 9 dicembre 1973; C. ANTOGNINI, La Sicilia di Castellani, in “Il Leopardi”, I, n. 3, giugno 1974; Castellani maestro del bulino, in “Il Resto del Carlino”, 25 settembre 1974, M. VALSECCHI, Un’acquafortista da scoprire, in “Il Giornale”, 8 novembre 1974; A. CIANI, Gli inizi della scuola di Urbino, in “Il Resto del Carlino”, 29 novembre 1974; G. RAIMONDI, Letterato e incisore, in “Il Resto del Carlino”, 30 dicembre 1974; Gli artisti dei torchi, in “Il Giornale”, 17 marzo 1975; G. NOGARA, L’astrazione fantastica di Castellani, in “Messaggero del Lunedì”, 20 gennaio 1975; G. SERVELLO, Castellani: un bulino per incidere poesia, in “Giornale di Sicilia”, 15 febbraio 1975; G. NOGARA, La “luce meridiana” del maestro riservato, in “Il Popolo”, 14 marzo 1975; Presenza: Leonardo Castellani, monografia de “Il Leopardi”, II, n. 15, settembre-ottobre 1975, con scritti di C. Bo, V. Volpini, G. Raimondi, M. Valsecchi, L. Sciascia, A. Ciarrocchi, G. Antognini, R. Brindisi, G. Mosci; F.C., “Incontro” con il noto incisore Castellani, in “Corriere Adriatico”, 14 dicembre 1975; C. BO, Aspettando il vento, Ancona 1976; S. SASSI CUPPINI, Leonardo Castellani, in “Notizie da Palazzo Albani”, I, 1976; M. LENTI, Una mostra degli acquerelli e delle incisioni di Castellani, in “L’Unità”, 26 agosto 1976; F. COLOCCI, L’omaggio di Urbino al maestro Castellani, in “Corriere Adriatico”, 31 agosto 1976; G. DI LUDOVICO, Un nome inciso tra i “grandi”, in “Il Resto del Carlino”, 1 settembre 1976; I. BALDASSARRI, Leonardo Castellani: cantore della campagna marchigiana, in “Il Resto del Carlino”, 7 settembre 1976; L. CARLUCCIO, Leonardo Castellani, in “Panorama”, XIV, n. 544, 21 settembre 1976; G. RUGGERI, Uno sguardo d’amore, in “Il Resto del Carlino”, 22 settembre 1976; Longevità artistica, in “Il Resto del Carlino”, 2 ottobre 1976; F. DE SANTI, Un sigillo di silenzio, in “Bresciaoggi”, 20 novembre 1976; G. SERVELLO, Arte come artigianato, in “Giornale di Sicilia”, 16 febbraio 1977; L. SCIASCIA, Alberto Manfredi, Reggio Emilia 1977; V. BONIFAZI, Otto incisioni a Porto Potenza, in “Il Resto del Carlino”, 27 ottobre 1977; F. CARNEVALI, Una “Scuola di Urbino”, in Eine “Schule von Urbino”, Urbino 1978; V. BONIFAZI, Le opere di Castellani a Porto Potenza Picena, in “Il Resto del Carlino”, 1 novembre 1978; A. CASADIO, A Leonardo Castellani, in “I Libretti di Mal’Aria”, n. 286, dicembre 1978; C. BO, Premessa, in L. CASTELLANI, Donne donne così sia, Reggio Emilia 1979; L. LAMBERTINI, Donne e paesaggi antichi, in “Il Giornale”, 26 agosto 1979; Vernice della mostra di Castellani al Segno grafico, in “Messaggero Veneto”, 29 gennaio 1980; G. BRUSSICH, Il lirismo sereno di Castellani al Segno grafico, in “Messaggero del Lunedì”, 11 febbraio 1980; G. MOSCI, L’incisore scrive poesie, in “La Voce”, 16 marzo 1980; A. SALA, Far pittura in provincia, in “Corriere della Sera”, 8 giugno 1980; F. DE SANTI, La produttività nella provincia, in “Bresciaoggi”, 7 settembre 1980; F. DE SANTI, La produttività nella provincia, in “L’Umanità”, 19 settemre 1980; Espone Castellani, in “Gorizia cronaca”, 28 settembre 1980; Il ciclo delle stagioni del faentino Castellani, in “Messaggero Veneto”, 30 settembre 1980; F.M., Al “Chiostro” le incisioni di Castellani, in “Il Piccolo”, 15 ottobre 1980; L. BARZETTI, Domani a San Leo assegnazione del V Gran Premio Montefeltro, in “Il Resto del Carlino”, 4 settembre 1981; F. COLUCCI, Urbino: il lungo dialogo con la natura di Leonardo Castellani, in “Corriere Adriatico”, 10 settembre 1981; R.R., Acqueforti di Castellani, in “La Voce”, 18 ottobre 1981; F.C., Urbino onora i suoi due “cardini” della cultura, in “Corriere Adriatico”, 19 ottobre 1981; Maestro, che bella figura, in “La Repubblica”, 25-26 ottobre 1981; L’attività incisoria di Castellani nella tradizione urbinate, in “L’Unità”, 13 dicembre 1981; F. COLOCCI, “Il segno di Castellani è un segno urbinate”, ha detto Paolo Volponi, in “Corriere Adriatico”, 23 dicembre 1981; V. VOLPINI, Poesiola per Castellani, in “La Voce”, 24 gennaio 1982; M. HORMANN, Poetisch, effekvoll oder raffiniert: die zeitgenossische italienische Graphik, in “Tiroler Tageszeitung”, 30 gennaio 1982; E. SCHLOKER, Italiens moderne Graphik in vierlei Techniken, in “Neue Tiroler Zeitung”, 30 gennaio 1982; F. COLOCCI, Leonardo Castellani compie 86 anni e continua il suo “dialogo” con l’arte, in “Corriere Adriatico”, 19 febbraio 1982; V. VOLPINI, in Leonardo Castellan, “I quaderni della Scaletta”, V, n. 4, Reggio Emilia 1982; L. CRUSUAR, Talvolta un segno basta per illuminare il mondo, in “Il Piccolo”, 9 aprile 1982; Leonardo Castellani alla Cartesius, in “Il Piccolo”, 7 maggio 1982; Cartesius: espone Castellani, in “Messaggero Veneto”, 18 maggio 1982; C. MILIC, Castellani: nobiltà grafica, in “Messaggero Veneto”, 18 maggio 1982; V. STACCIOLI, Antichi valori nelle incisioni di Leonardo Castellani, in “Il Piccolo”, 6 giugno 1982; F. DE SANTI (a cura di), Il linguaggio dell’incisione, II, Cellatica 1982; F. COLOCCI, L’omaggio a Castellani con quattro acqueforti, in “Corriere Adriatico”, 17 luglio 1982; F.C., Castellani e la chiesa “pervasa di silenzio”, in “Corriere Adriatico”, 10 settembre 1982; R. PIERI, Una grafica da maestro, in “Il Resto del Carlino”, 7 ottobre 1982; G. MOSCI, Storia, poesia e tecnica dell’arte incisoria italiana, in “L’Osservatore Romano”, 17 ottobre 1982; N. AGUSANI, Un maestro della grafica, in “Il Nuovo Ravennate”, XXIV, n. 40, 29 ottobre 1982; A.C. TONI, Futuristi nella Marche, Roma 1982; Autori per Edvige, in “Il Nuovo Leopardi”, Grafica I, Urbino 1982, con scritti di G. Mosci, A. Ciarrocchi, S. Fiume, G. Chierici, A. Manfredi, N. Pozza, R. Brindisi, L. Dania, F. e Z. Mazzini, D. Prandi, V. Volpini; F. COLOCCI, Le poetiche acqueforti di Leonardo Castellani, in “Corriere Adriatico”, 12 gennaio 1983; Edvige, auguri, in “Il Resto del Carlino”, 20 febbraio 1983; R. ROSSI, La grafica è in crisi. Vogliamo parlarne?, in “La Voce”, 6 marzo 1983; S. MAUGERI, Gli ultimi maestri: Leonardo Castellani, in “Il Giornale di Vicenza”, 1 maggio 1983; La forza interiore della lezione di Leonardo Castellani, in “Urbino”, n. 4, 1983; G. MOSCI, Le conchiglie di Castellani, in “Il Nuovo Leopardi”, Grafica II, ottobre 1983; F. DE SANTI, Il profilo di San Leo, in “Bresciaoggi”, 18 dicembre 1983; Scritto di Bo su Raffaello, in “Il Resto del Carlino”, 20 gennaio 1984; R. ROSSI, Le conchiglie di Castellani, in “Il nuovo amico”, n. 141, 26 febbraio 1984; F. DE SANTI, Il catalogo Prandi per il 1984, in “Bresciaoggi”, 6 marzo 1984; S. SASSI CUPPINI, Urbino: la scuola di grafica, in “Bon à tirer”, aprile 1984; Cinque maestri dell’acquaforte, in “Cartesius, Stamperia-Galleria d’Arte”, n. 217, 1984; C.M., Discorso ricco di suggestioni con i maestri dell’acquaforte, in “Messaggero Veneto”, 5 aprile 1984; F. DE SANTI, L’orizzonte del segno, in “Bresciaoggi”, 29 aprile 1984; Da quaranta anni incisore a Urbino, in “Il Messaggero”, 22 luglio 1984; S. MAUGERI, Una rara personale di Leonardo Castellani all’Albanese-Arte, in “Il Giornale di Vicenza”, 20 ottobre 1984; G. MENATO, “Cronaca dell’arte”, in “Il Gazzettino”, 20 ottobre 1984; N. POZZA, Leonardo Castellani incisore, in “Fogli d’arte”, II, n. 8, ottobre 1984; G.M. FARRONI, Leonardo Castellani maestro in assoluto, in “Corriere Adriatico”, 22 novembre 1984; G. DI LUDOVICO, Un uomo esigente con sé e con gli altri, in “Il Resto del Carlino”, 23 novembre 1984; G. MOSCI, L’incisore urbinate Castellani è morto a 88 anni, in “Il nuovo amico”, 2 dicembre 1984; F. DE SANTI, Quel foglio bianco, in “Bresciaoggi”, 14 dicembre 1984; F. COLOCCI, Castellani: un percorso tra arte e tecnica, in “L’Achenio”, VIII, n. 55, 1984; G. DI LUDOVICO, Urbino, donate al comune 130 opere di Castellani, in “Il Resto del Carlino”, 24 gennaio 1985; S. SASSI CUPPINI (a cura di), Omaggio a Leonrdo Castellani, in “Notizie da Palazzo Albani”, XIV, n. 2, 1985, con scritti di P. Zampetti, S. Sassi Cuppini, G.C. Bojani, N. Pozza, V. Volpini, S. Luzi, R. Assunto, C. Bo, R. Bruscaglia, F. Carnevali, A. Ciarrocchi, L. Lambertini, A. Manfredi, G. Mosci, D. Prandi, L. Sciascia, F. Martelli; R. BRUSCAGLIA, Estate 1984 e Introduzione al personaggio di Leonardo Castellani, in “In/oltre”, n. 0, Urbino 1985; R. ROSSI, Valbona. La rivista di Castellani, in “Il nuovo amico”, n. 186, 7 aprile 1985; G. MOSCI, “L’amicizia ne’ simili”, in Castellani viaggiatore incantato, in “Libretti di Mal’aria”, n. 481, 7 maggio 1985; F. DE SANTI, Castellani e Piacesi: la misura classica e la libertà inventiva, in “Verso l’arte”, III, n. 31-32, giugno-luglio 1985; P. BELLINI, Storia dell’incisione moderna, Bergamo 1985; P. BELLINI (a cura di), Catalogo della grafica in Italia, N. 15, Milano 1985; G. MOSCI, Leonardo Castellani, in “Il Mese”, agosto 1985; C. MARABINI, Nelle Marche caput mundi, in “Il Resto del Carlino”, 2 ottobre 1985; C. ANTOGNINI, La critica come fatto morale, Ancona 1986; C. MELLONI, Il paesaggio marchigiano nell’arte del ‘900, in “L’agenda delle Marche 1986”, Pescara 1986; A. DRAGONE, Leonardo Castellani, Urbino e la sua scuola, in P. BELLINI (a cura di), Catalogo della grafica in Italia, n. 16, Milano 1986; S. SASSI CUPPINI, La scuola di Urbino fra illustrazione e stampa originale d’arte, e Il Novecento pittorico, in F. BATTISTELLI (a cura di), Arte e cultura nella provincia di Pesaro e Urbino dalle origini a oggi, Venezia 1986; L. DANIA, Cronache d’arte, in “Il Loggiato”, marzo-aprile 1986; Mostra omaggio al grande incisore marchigiano Leonardo Castellani, in “Jesi e la sua valle”, 11 aprile 1986; Neri Pozza Editore 1946-1986, Vicenza 1986; Castellani, 50 anni di arte incisoria, in “Il Resto del Carlino”, 13 maggio 1986; F. DE SANTI, Leonardo Castellani, Milano 1986; Sessant’anni di creatività, in “Il Resto del Carlino”, 27 luglio 1986; N. MANNARINO, Mostra di Leonardo Castellani, in “Radar-Sei”, luglio-agosto 1986; P. ZAMPETTI, Senza ambiguità né compromessi, in “Corriere Adriatico”, 30 luglio 1986; G.M. FARRONI, A Palazzo Ducale centocinquanta tra le migliori opere dell’artista, in “Corriere Adriatico”, 30 luglio 1986; Illimite lirico di Leonardo Castellani, in “Gazzetta di Parma”, 8 agosto 1986; C. ROCCO, Un dono per la città, in “Il Messaggero-Marche”, 13 agosto 1986; Leonardo Castellani, Urbino e la sua scuola, in “Il Messaggero-Marche”, 13 agosto 1986; L’illimite lirico di Leonardo Castellani, in “Musei e gallerie d’Italia”, XXX, n. 9-10, 1986; I. FALDI, La grande tradizione della “Scuola del Libro”, in “Il Tempo”, 29 agosto 1986; F. DE SANTI, Quando l’immagine si espande verso l’infinito, in “L’Umanità”,3 settembre 1986; L. LAMBERTINI, Castellani, quasi barocco, in “Il Giornale”, 7 settembre 1986; Urbino. Leonardo Castellani, in “La Stampa”, 26 settembre 1986; L. SCIASCIA, Essenzialità dei segni e delle parole, in “L’arte a stampa”, n. 3, 1986; N. POZZA (a cura di), Leonardo Castellani. Ampliamenti all’opera grafica (1973-1984), Vicenza 1986; V. SGARBI, Paesaggio senza territorio, catalogo di mostra, Milano 1986; S. GUARINO, Un artista “solitario” perché controcorrente, in “Avanti”, 30 ottobre 1986; M. LENTI, Leonardo Castellani, Urbino Palazzo Ducale, in “Quest’arte”, n. 52, dicembre 1986; M. OMICCIOLI, “L’illimite lirico” e l’interpretazione di Leonardo Castellani, in “Pesaro-Urbino”, VI, n. 2-3, 1986; F. DE SANTI, Assenze e presenze, in “Bresciaoggi”, 20 gennaio 1987; V. SGARBI, La natura morta, catalogo di mostra, Milano 1987; A. SALA, E il mare entrò nell’artelier del pittore, in “Corriere della Sera”, 6 settembre 1987; Un regalo d’autore, in “Il Resto del Carlino”, 7 ottobre 1987; L. SPIAZZI, La terra madre, in “Bresciaoggi”, 14 novembre 1987; E. CASSA SALVI, Paesaggio come metafora e malìa del passato, in “Il Giornale di Brescia”, 22 novembre 1987; A. BATTISTONI, Un maestro di vita nell’arte e nella scuola, in “Pesaro-Urbino”, VI, n. 4, 30 novembre 1987; M. OMICCIOLI, Tanti pittori, con me, in “Pesaro-Urbino”, VI, n. 3, 31 ottobre 1987; G. GARDELLI, La ceramica futurista come arredo urbano. Leonardo Castellani e gli anni di Cesena, in “Arti del XX Convegno Internazionale della Ceramica 1987 e XXI Convegno Internazionale della Ceramica 1988”, Albisola 1988; O. ROSSI, L’arte di Leonardo Castellani, in “Ancona provincia”, n. 1, gennaio 1988; F. DE SANTI, Sulla pertinenza linguistica dell’incisione, in Poetica dell’incisione, Brescia 1988; R. BRUSCAGLIA, Incisione calcografica e stampa originale d’arte, Urbino 1988; L. DANIA, Einfuhrurg, in Moderne Italienische Druckgrafik, Milano-Pesaro 1988; O. ROSSI, Il poeta dell’incisione, in “Il Messaggero”, 5 gennaio 1989; C. PACI, Gran Maestro della scuola di Urbino, in “Il Messaggero”, 5 gennaio 1989; F. COLOCCI, Le opere di Castellani restano… nel cassetto, in “La Gazzetta”, 2 marzo 1989; N. POZZA, Leonardo Castellani, in N. MICIELI (a cura di), Incidendo, Poggibonsi 1989; U. PIERSANTI, Sul limite d’ombra, Bologna 1989; O. ROSSI, L’opera grafica di Castellani in Austria per una personale, in “La Gazzetta”, 9 agosto 1989; S. CUPPINI e G. CUCCO (a cura di), La Scuola del Libro di Urbino, catalogo della mostra di Bucarest, Urbino 1989; E. CAVALLO, La certezza dell’immagine, in “La Voce di Andria”, IX, n. 11-12, 1 gennaio 1990; P.M., Leonardo Castellani e la Grande Madre. La natura secondo l’artista urbinate, in “La Gazzetta di Pesaro”, 18 gennaio 1990; A.M. NALINI SETTI, Le fabbriche della ceramica: Castellani a Cesena, Gatti e Ortolani a Faenza, in Futurismo in Emilia Romagna, Modena 1990; B. BANDINI, Il Futurismo in Romagna, in Futurismo in Emilia Romagna, Modena 1990; G. DI LUDOVICO, Inediti di Castellani, scritti e acqueforti, in “Il Resto del Carlino”, 25 febbraio 1990; G. CERBONI BAIARDI, Per Castellani scrittore, Urbino 1990; L.C., Editoria d’autore, in “Corriere Adriatico”, 11 maggio 1990; M. MORPUNGO, S. SASSI CUPPINI, G. CALEGARI, G. CUCCO (a cura di), Pesaro tra provincia e mondo, Pesaro 1990; F. DE SANTI, L’azzurrina levità dei luoghi dell’anima, in Leonardo Castellani, incisioni, Brescia 1990; G. GARDELLI, L’attimo futurista di Castellani nell’architettura urbana, in “La Ceramica per l’architettura”, IV, n. 8, agosto 1990; N. PANICONI, Leonardo Castellani, ospite d’onore, in Tra spazio e tempo, Ancona 1990; Leonardo Castellani. Opera grafica/Graphischs Werk, con scritti di A. Berardi, C. Bo, L. Bartolini, L. Sciascia, M. Valsecchi, N. Pozza, Provincia di Pesaro Urbino 1990; V.N., Castellani, “Lichtreise” in die Marken, in “Klagenfurt”, 5 dicembre 1990; G. MISAR, Der Meister aus Faenza, in “Oleine Zeitung”, 11 dicembre 1990; Castellani. Licht und Schatten der Marken, in “Klagenfurt“, 18 dicembre 1990; F. STANK, Grafischer Zauber der Landschaft, in „Kronen Zeitung“, 24 dicembre 1990; A. RAMINI, Presentazione, in Antologia di artisti e poeti marchigiani “Tra spazio e tempo”,in “Regioni Panorama”, VI, n. 23, dicembre 1990; A. SEVERINI, L’arte marchigiana tra spazio e tempo, in “Marche domani”, dicembre 1990; V. SGARBI, Il ritratto della pittura italiana del ‘900, Bologna 1991; P. ZAMPETTI, Pittura nelle Marche, Pesaro 1991; V. VOLPINI, La luce sui pioppi, Ancona 1991; S. SASSI CUPPINI, La pittura del primo Novecento nelle Marche, in C. PIROVANO (a cura di), La pittura in Italia. Il Novecento, vol. I, Milano 1991; M. PASQUALI, La pittura del primo Novecento in Emilia (1900-1945), in C. PIROVANO (a cura di), La pittura in Italia. Il Novecento, vol. I, Milano 1991; A.M. NALINI SETTI, Scheda bio-bibliografica, in C. PIROVANO (a cura di), LA pittura in Italia. Il Novecento, vol. II, Milano 1991; E. CRISPOLTI, Dal Futurismo al Novecento, e Appendice, in F. DI COCCO, Dal Futurismo alla Scuola Romana 1917-1938, Roma 1991; N. MICIELI, Leonardo Castellani incisioni, Pisa 1991; O. ROSSI, “Caro Castellani…” e tre lettere a Leonardo Castellani di Giorgio Morandi, in “Hortus”, V, n. 9, gennaio-giugno 1991; F. MAZZINI, Ricordo di Leonardo Castellani, in “Grafica d’arte”, n. 6, aprile-giugno 1991; F. DE SANTI, Sulla pertinenza linguistica dell’incisione, in Il linguaggio della grafica originale, Urbino 1991; L.S., Il rilievo che delinea ombre, in “Corriere Adriatico”, 22 agosto 1991; F. DE SANTI, Fedeli alla linea, in “Bresciaoggi”, 3 settembre 1991; R. JENTSCH, The Artist and the Book in twentieth-century Italy, Torino 1992; L.M. BIANCHINI, Leonardo Castellani, storia di un artista, in “Corriere Adriatico”, 27 luglio 1992; L. DANIA, L’incisione italiana del XX secolo, in “Riviera delle Palme”, VIII, n. 5-6, luglio-agosto 1992; F. DE SANTI, L’infinito quotidiano, in “Bresciaoggi”, 18 agosto 1992; A. FAETI, Piero e gli altri, in “L’Unità”, 7 settembre 1992; C. MANFRINI (a cura di), Tra spazio e tempo, Ancona 1992; B. CECI, Le infinite possibilità del segno, in Incisori marchigiani del ‘900, Rovereto 1992; P. BELLINI, Profilo storico critico dell’incisione italiana del XX secolo, in Storia dell’incisione italiana. Il XX secolo, Milano 1993; A. COMPOSTELLA e M. FRAGONARA, Catalogo delle opere, in Storia dell’incisione italiana. Il XX secolo, Milano 1993; G. POLETTI, Una cornice e cento incisioni, in “Corriere della Sera”, 27 gennaio 1993; C. FRANZA, I maestri dell’incisione in mostra a Palazzo Dugnani, in “Il Giornale”, 1 febbraio 1993; F. DE SANTI,
Introduzione, in La poetica del paesaggio urbinate nelle acqueforti di Leonardo Castellani, Urbino 1993; G.D.L., Lastre urbinati, in “Il Resto del Carlino”, 4 marzo 1993; V. PINI, Il paesaggio incantato, in “Il Ducato”, III, n. 4, 6 marzo 1993; L.M. BIANCHINI, Castellani e la poetica del paesaggio urbinate, in “Corriere Adriatico”, 21 marzo 1993; N. MICIELI, Leonardo Castellani. La bellezza discreta delle cose, in “I quaderni dell’Arte”, III, n. 5, settembre 1993; G. VOLTATTORNI e D. PUPILLI (a cura di), “Caro Castellani…” Lettere a Leonardo Castellani, Fermo 1993; L.M. BIANCHINI, “Caro Castellani…”, lettere al maestro d’arte di Urbino, in “Corriere Adriatico”, 9 novembre 1993; G. DE SANTI, L’opera letteraria di Leonardo Castellani, in “Si scrive”, 1993; F. DE SANTI, Avvolto nel sipario ducale, in “Bresciaoggi”, 10 gennaio 1994; G. DE SANTI, Lettere di Marino Moretti a Leonardo Castellani, in “Pelagos”, III, n. 3, 1994; F. e G. DE SANTI (a cura di), L’illimite lirico, Teramo 1994, con bibliografia e catalogo delle opere.