Torna alla home page      
    La perduta pala di Guido Reni dai Cappuccini di Faenza.  
L'opera del Mese.
Guido Reni, Madonna in trono e i Santi Cristina e Francesco,
cm. 363x219, 1613
Copie
 

 

 

 

 

Nella pubblicazione di Stephen Pepper su Guido Reni (Guido Reni, l'opera completa, De Agostini, 1988, p. 271) sono segnalate quattro copie dell'opera:
- Oakley Park (Shropshire), conet di Plymouth, di artista veneziano del XVIII sec.;
- Parigi, collezione privata, di artista veneziano del XVIII sec.;
- Parigi, vendita Dufourny, 1819;
- Christie's, 12 ottobre 1951, lotto 84, 208x152 cm.
Sono poi segnalate alcune varianti di studio di cui una documentata all'Hermitage (incisioni Luigi Martelli).

Anche dalle collezioni della Pinacoteca è esposta un'opera che può essere considerata una derivazione con variante dell'opera:
Alessandro Tiarini,
Madonna col Bambino e i SS. Martino, Chiara, Francesco, Antonio da Padova
tela, cm. 300x200 + cornice 12 cm., n. inv. 152
Vai alla scheda dell'opera.

Altre opere che possono essere considerate copie derivate dalla pala di Guido Reni sono:

Madonna con Bambino e Santi Francesco d'Assisi e Antonio da Padova
Olio su tela; cm 318 x 180, fine XVII sec.-Inizi XVIII sec.
Pinacoteca Comunale di Cesena

Databile alla fine del secolo XVII o agli inizi del secolo XVIII, il dipinto è stato eseguito da un pittore anonimo cesenate sull'esempio di una pala perduta di Guido Reni realizzata per i Cappuccini di Faenza.
La tela raffigura la Madonna, posta al centro e in alto, seduta su un trono con in braccio il Bambino benedicente. In basso a sinistra si trova, di profilo, San Francesco inginocchiato con le mani giunte, connotato dalle stigmate e dal saio marrone; a destra Sant'Antonio, anch'egli inginocchiato, con il giglio e il libro aperto, suoi attributi. Il fraticello rappresentato al suo fianco è forse il committente della pala.

Elisabetta Sirani (Bologna 1638 - 1665)
Madonna con il Bambino e i Santi Francesco e Caterina d'Alessandria
olio su tela, cm. 420x280, 1659-1665
Chiesa di San Francesco, interno, primo altare a sinistra (Altare dal Gallo)